Visite: 5237

Informazioni sul video

Pubblicato il 21/09/2012 10:01

Varese (TMNews) - Un falso cieco nel Varesotto, che percepisce la pensione di invalidità mentre la moglie intasca l'indennità di accompagnamento e tredici dipendenti del Garante per i diritti dei detenuti di Palermo assenteisti: sono gli ultimi due casi scoperti dalla Guardia di Finanza nell'ambito del contrasto alle truffe allo Stato. Il falso cieco, secondo i documenti presentati all'INPS, era affetto da invalidità al 100%, mentre in realtà vedeva benissimo e conduceva una vita normale, senza bisogno di nessun aiuto, come quando i finanzieri lo hanno filmato mentre camminava da solo a passo spedito o sfogliava riviste. Chiamato dall'Istituto per un controllo, l'uomo è andato all'appuntamento con la moglie poi, uscito dall'Istituto previdenziale, è tornato completamente autosufficiente. A Palermo, invece, i 13 dipendenti del Garante per i diritti dei detenuti, risultavano al lavoro, ovviamente pagati con soldi pubblici, ma trascorrevano il loro tempo tra bar e shopping. Acuni, addirittura, non si presentavano proprio in ufficio, pur risultando presenti, altri impiegavano fino a 2 ore per la pausa pranzo o, dopo aver consumato il pasto, non tornavano più a lavorare.


Embed:
Commenta Discuti in Chat Condividi Invia
Discuti di questo articolo su Tiscali Social News e condividi i tuoi commenti su Facebook

Discuti di questo articolo con gli altri utenti Tiscali. Entra in Chat!

Video visualizzati in questo momento

Immagini visualizzate in questo momento

Tags

In evidenza

Speciali

Copyright 2012 Tiscali Italia S.p.A. P.IVA 02508100928 - Dati Sociali